Pitture edibili.jpeg pitture con alimenti.jpg

Sono due le vie privilegiate dai bambini per scoprire il mondo: la prima è toccare e l’altra è “assaggiare”, mettere in bocca.

Tutto il corpo è protetto dall’involucro pelle ed è il mezzo grazie al quale viene percepito il mondo esterno e tramite il quale avviene la prima comunicazione con la mamma. Toccare ed essere toccato è la condizione necessaria dell’esistenza e poi, successivamente, per la scoperta.

La seconda via per esplorare e scoprire il mondo è la bocca: mettere tutto in bocca per scoprire il materiale, la consistenza, per avere una conoscenza più completa degli oggetti. Chiaramente questa è la via che desta più preoccupazione perché gli oggetti portati alla bocca possono diventare pericolosi perché possono essere non idonei, non igienizzati e, nella peggiore delle ipotesi, ingeriti.

Sarebbe un peccato togliere la possibilità ai nostri bimbi di fare esperienze solo per questo motivo!

La soluzione è offrire dei materiai idonei, non nocivi, non pericolosi per far fare attività ai nostri piccoli “assaggiatori” senza togliere né il piacere di fare nuove scoperte, né la soddisfazione di assaggiare e scoprire anche con la bocca.

PITTURA CON ALIMENTI

Rapa rossa, buccia di arancia frullata, spinaci cotti, carota frullata, more, gelsi, melone, fragole, peperoni…sono alcuni esempi di come si possa colorare con alimenti che, se messi in bocca non sono nocivi, se si propongono a bambini molto piccoli e siete preoccupate che possano ingerirne pezzi potete frullarli e farli diventare della consistenza che preferite, se li volete più liquidi mettete più acqua, se li volete più densi un pò di farina…

PITTURA CON SPEZIE

Zafferano, curcuma, curry, cannella…. per preparare questi “colori naturali” basta unire la spezia con un po' di farina e di acqua e mischiare, anche qui potete scegliere la consistenza aggiungendo più o meno acqua…

PITTURA CON ACQUA DI COTTURA

L’acqua di cottura degli spinaci, del cavolo rosso, del cavolfiore viola del riso venere… sono altri esempi di come le cose naturali possono diventare colori! Sono tre metodi naturali per far colorare i bambini, non bloccate la loro naturale esigenza ad assaggiare, toccare, sporcarsi. Ora non vi resta che preparare i colori e divertirvi insieme ai vostri cuccioli!

Articolo di Cristina (puoi trovare altri suoi articoli su Instagram @Cri_mammaeducatrice)

@Cri_mammaeducatrice.jpg

Mi chiamo Cristina, ho 28 anni di cui 8 da educatrice d’infanzia, 2 da moglie di Davide e quasi 1 da mamma di Cecilia. Tra un turno di lavoro e l’altro, un trasloco dal mare alla montagna, un matrimonio e una figlia mi sono laureata in Scienze dell’Educazione e ora mi sto specializzando in Pedagogia, la mia passione. Nella mia pagina Instagram Cri_mammaeducatrice condivido le attività che propongo alla mia bambina e affronto tematiche riguardanti genitorialità, famiglia, educazione nello specifico per la fascia di età 0-3.

Articoli in relazione

Tavolette e tappi tattili di ispirazione Munari

Saperne di più
Tavolette e tappi tattili di ispirazione Munari
Cestino dei tesori e Gioco euristico

Cestino dei tesori e Gioco euristico

Saperne di più

Cestino della musica

Saperne di più
Cestino della musica